Tag Archives: Compleanno

#SQ8! Il 5 gennaio SOS Fornace festeggia 8 anni dentro e contro la città vetrina!

Chi l’avrebbe mai detto nel 2005? E invece anche quest’anno siamo qui a festeggiare un altro compleanno, l’ottavo: 8 anni dentro e contro la Città Vetrina di Fiera ed Expo 2015, mica male! E anche se è dall’ormai lontano 2005 che squattiamo lo sprawl metrolombardo liberando spazi, dando corpo a bi/sogni, creando conflitto, vi assicuriamo che non siamo affatto stanchi! Festeggiamo il lieto evento il 5 gennaio, data dell’ultima occupazione (2011), la sesta in 8 anni di (R)esistenza. Visti tutti questi elementi, la giornata non poteva che chiamarsi #SQ8! Durante la giornata: world premiere di “Mostri di media dimensione” di Lucio Monocrom, cena meticcia a sostegno di Supporto Legale, partitone a Expopoli(s), due dancefloor con Vito War, Davide Facchini e tanti altri, più qualche piccola sorpresa fuori programma Continue reading

Join the space invaders: le foto dell’inaugurazione

Ecco qui sotto qualche foto del settimo compleanno della Fornace, evento che ha salutato anche l’inaugurazione del nuovo spazio che ospita il progetto infoshop. A un anno esatto dall’occupazione di via Moscova 5, l’opera benemerita di “riqualificazione dal basso” riconsegna al godimento collettivo un altro pezzo della palazzina di 4 piani di via Moscova 5 con l’apertura di un nuovo progetto. DIYstroshop si aggiunge così allo Sportello Biosindacale del Punto San Precario Rho-Fiera, alla Scuola di Italiano Lernejo, al Laboratorio Teatrale e ai corsi di Yoga e Kung-Fu, tutte attività che da anni sono parte integrante del progetto di un centro sociale a Rho Continue reading

7 gennaio 2012: Inaugurazione del nuovo spazio infoshop in Fornace

Il 7 gennaio 2012, in occasione dei festeggiamenti per i 7 anni di (r)esistenza della Fornace, verrà inaugurato il nuovo spazio infoshop al primo piano della palazzina occupata di via Moscova 5, a Rho. All’interno ci troverete i libri delle case editrici di movimento, una raccolta di materiale autoprodotto (opuscoli, riviste, fanzine, fogli volanti, CD, DVD e quant’altro) dalle realtà autorganizzate, e 2 computer pubblici su cui navigare gratuitamente. I nuovi arredi dello spazio sono stati interamente autocostruiti utilizzando materiale di recupero e lo spazio è alimentato a energia solare.
Il programma completo dell’iniziativa è qui!